ottieni un corpo da bikini

 

Quattro ragazze, quattro storie di vita, quattro (splendidi) fisici. E una sola, grande, passione che ha cambiato loro l’esistenza: il fitness. L’allenamento le ha trasformate, nel fisico ma soprattutto nella mente, aiutandole a essere sane, felici e appagate.

Le atlete e influencer Silvia Fascians ([email protected]), Claudia Casanova ([email protected]_casanova), Patrizia Fontana ([email protected]) e Valeria Airoldi ([email protected]) sono un ottimo esempio per tutte noi ragazze che “dieta e palestra le comincio domani”J.

A contraddistinguerle, dinamicità, tenacia e grinta, unite a un pizzico di spensieratezza. Gli stessi valori che ha fatto propri anche McFIT, la più grande catena di centri fitness in Europa, che le ha scelte come protagoniste del primo McFIT Girls Fitness Challenge, evento di fitness tutto “al femminile” che si è tenuto a marzo e del quale McFIT intende fare un appuntamento fisso. A queste ragazze, McFIT ha affidato, in esclusiva per Ragazzamoderna.it, un compito difficile ma non impossibile: dare una sferzata a tutte le super pigre, aiutandole con i loro consigli a conquistare un perfetto beach body!!

Sì, ragazze, stiamo proprio parlando del corpo da bikini che tutte noi sogniamo…

Ma come ben sapete, nulla si ottiene con un semplice tocco di bacchetta magica (ha funzionato solo con Cenerentola!). Serve, infatti, un programma continuativo! Ecco perché pubblicheremo i consigli di Silvia, Claudia, Patrizia e Valeria in quattro puntate. Quattro diversi step per superare con un 10++ la temuta prova costume!

STEP 1: I consigli di Patrizia Fontana

La carta d’identità di Patrizia

Chi è Patrizia. Laureata in biotecnologie mediche, a trent’anni appena compiuti è impegnata in una nuova sfida personale e professionale, diventare psicologa perché convinta sostenitrice dell’effetto positivo della terapia sulle persone.

Il suo sogno nel cassetto è: Unire la passione delle analisi, di laboratorio e della mente umana, inaugurando un centro di ricerca che spieghi le ragioni biologiche e organiche dei disturbi mentali.

Quando ha cominciato a fare sport. Fin da bambina, spronata dal papà. Dopo dieci anni di danza classica, durante il periodo universitario Patrizia si appassiona alla corsa e, più in generale, all’atletica leggera. L’interesse per la palestra arriva solo qualche anno fa, quando inizia un programma di allenamento specifico seguita da un personal trainer.

Perché posta su Ig i suoi allenamenti. Per dimostrare che, con fatica e impegno, ce la si può fare. Anche a gettarsi alle spalle un passato di disturbi alimentari (curati, ma contro i quali combatte ancora ogni giorno) ed essere di ispirazione per chi non è ancora al fondo del tunnel. Il percorso è lungo, ma quando sei alla fine vuoi gridare al mondo la tua soddisfazione!

Patrizia e il fitness

Cosa ha imparato dalla palestra. A essere realista. È importante lavorare per obiettivi realizzabili. Se no, si è sempre insoddisfatte. Per questo è importante farsi guidare dai consigli di trainer esperti.

Quanto e dove consiglia di allenarsi. Tre volte a settimana per circa un’ora di lavoro anaerobico ogni volta. Patrizia, ad esempio, alterna l’allenamento di gambe e parte alta del corpo per sviluppare tutto il fisico in modo armonioso. Solo palestra? Assolutamente no, una sessione di workout all’aria aperta è sempre un’ottima idea!

Gli esercizi consigliati. Tutti quelli a corpo libero, che insegnano a sapersi muovere e allenano in modo armonioso. Due esempi per tutti: Calisthenics e Tabata. Il primo si esegue in quella gabbia – c’è anche nelle palestre McFIT, ragazze!! – nella quale si fanno gli esercizi su sbarre e parallele. Il secondo, invece, è un metodo che alterna fasi di esercizio molto intenso con momenti di recupero.

I tips di Patrizia, fitness e alimentazione

La pillola di saggezza. Dimenticare magie e prodotti miracolosi: non si dimagrisce in un solo mese continuando ad abbuffarsi. Il consiglio è, invece, quello di puntare sui risultati a lungo termine, impegnandosi.

Per avere una forma fisica sana serve… Equilibrio!! Sia nel praticare sport sia nel mangiare.

Il consiglio sull’alimentazione. Mangiate i carboidrati: assicurano ottime funzioni cerebrali e un metabolismo migliore. Eliminarli in tronco non serve a nulla, pena riacquistare di colpo tutto il peso perso.

L’esercizio da praticare, praticare e praticare. Gli hip trust, senza dubbio! Si tratta dei cosiddetti “ponti a terra”, da eseguire con un peso sullo stomaco. Attenzione però: danno dipendenza!! Soprattutto grazie ai risultati che si ottengono sul lato B senza ingrossare le gambe.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *